Dislessia

 

Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici

Nota 10 maggio 2007

Prot. 4674

Oggetto: Disturbi di apprendimento – Indicazioni operative

Questo Ministero in diverse occasioni ha avuto modo di richiamare l’attenzione degli insegnanti sui disturbi di apprendimento (dislessia, disgrafia, discalculia). Il tema è attualmente oggetto di proposte di legge sostenute da tutti i gruppi parlamentari.
In particolare, con nota del 5 ottobre 2004, prot. n 4099/A/4, richiamata da altra nota del 5 gennaio 2005, questo Ministero ha evidenziato la necessità che nei confronti di alunni con disturbi di apprendimento, certificati da diagnosi specialistica di disturbo specifico, vengano utilizzati strumenti compensativi e attuate misure dispensative.
Mentre gli strumenti compensativi, per la loro funzione di ausilio, sono particolarmente suggeriti per la scuola primaria e, in generale, nelle fasi di alfabetizzazione strumentale per i diversi apprendimenti (tabella dei mesi, tabella dell’alfabeto e dei vari caratteri, tavola pitagorica, tabella delle misure, tabella delle formule geometriche, calcolatrice, registratore, computer con programmi di video-scrittura con correttore ortografico e sintesi vocale, ecc.), le misure dispensative possono avere un campo di applicazione molto più ampio che si estende anche agli studenti degli istituti di istruzione secondaria superiore. A mero titolo di esempio, si indicano le misure dispensative già richiamate dalle citate note ministeriali: dispensa dalla lettura ad alta voce, scrittura veloce sotto dettatura, uso del vocabolario, studio mnemonico delle tabelline, dispensa, ove necessario, dallo studio della lingua straniera in forma scritta, programmazione di tempi più lunghi per prove scritte e per lo studio a casa, organizzazione di interrogazioni programmate, valutazione delle prove scritte e orali con modalità che tengano conto del contenuto e non della forma.
In merito alle misure dispensative, questo ministero ha avuto modo di precisare anche recentemente che in sede di esame di Stato non è possibile dispensare gli alunni dalle prove scritte di lingua straniera, ma che, più opportunamente, è necessario compensare le oggettive difficoltà degli studenti mediante assegnazione di tempi adeguati per l’espletamento delle prove e procedere in valutazioni più attente ai contenuti che alla forma.
In particolare si richiama l’attenzione sul fatto che gli specifici disturbi di apprendimento rendono spesso difficile lo svolgimento di prove scritte che non si effettuano nella lingua nativa. Le prove scritte di lingua non italiana, ivi comprese ovviamente anche quelle di latino e di greco, determinano obiettive difficoltà nei soggetti con disturbo specifico di apprendimento, e vanno attentamente considerate e valutate per la loro particolare fattispecie con riferimento alle condizioni dei soggetti coinvolti.
In tutti i casi in cui le prove scritte interessino lingue diverse da quella materna e non si possano dispensare gli studenti dalla loro effettuazione, gli insegnanti vorranno riservare maggiore considerazione per le corrispondenti prove orali come misura compensativa dovuta.

Il Direttore Generale
Mario G. Dutto


Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per lo Studente
Ufficio IV

Nota 5 gennaio 2005

Prot.n.26/A 4°

Oggetto: Iniziative relative alla Dislessia

La circolare prot.4099/P4°,emanata da questa Direzione in data 5-10-2004,ha fornito indicazioni circa le iniziative da attuare relative alla dislessia.
A riguardo si ritiene di dover precisare che per l'utilizzazione dei provvedimenti dispensativi e compensativi possa essere sufficiente la diagnosi specialistica di disturbo specifico di apprendimento(o dislessia) e che tali strumenti debbano essere applicati in tutte le fasi del percorso scolastico, compresi i momenti di valutazione finale.

Si confida nella consueta collaborazione delle SS.LL.

IL DIRETTORE GENERALE
F.to M.MOIOLI


Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per lo Studente
Ufficio IV

Nota 5 ottobre 2004

Prot. n 4099/A/4

Oggetto: Iniziative relative alla Dislessia

Pervengono a questa Direzione esposti con i quali alcuni genitori lamentano che non sempre le difficoltà di apprendimento di soggetti dislessici sono tenute nella dovuta considerazione,con la conseguenza che i soggetti in questione hanno lo stesso percorso formativo nonché la medesima valutazione degli altri alunni

Come è noto alle SS.LL. la dislessia è un disturbo specifico dell’apprendimento che riguarda il leggere e lo scrivere e che può verificarsi in persone per altri aspetti normali. Tali soggetti non presentano, quindi, handicaps di carattere neurologico o sensoriale o comunque derivanti da condizioni di svantaggio sociale. Gli studi scientifici sull’argomento hanno evidenziato che queste difficoltà, che colpiscono circa il 4% della popolazione, nascono da particolarità di funzionamento delle aree cerebrali deputate al processo di riconoscimento dei fonemi, ed alla traduzione di questi in grafemi nella forma scritta e, infine, alla lettura della parola scritta.

Le persone affette da dislessia presentano, quindi, una difficoltà specifica nella lettura, nella scrittura e, talvolta, nel processo di calcolo, la cui entità può essere valutata con tests appositi, secondo il protocollo diagnostico messo a punto dall’Associazione Italiana Dislessia (AID), nonché dalla Società Italiana di Neuropsichiatria Infantile (SINPIA).

Dato che tali difficoltà si manifestano in persone dotate di quoziente intellettivo nella norma, spesso vengono attribuite ad altri fattori: negligenza, scarso impegno o interesse. Questo può comportare ricadute a livello personale, quali abbassamento dell’autostima, depressione o comportamenti oppositivi, che possono determinare un abbandono scolastico o una scelta di basso profilo rispetto alle potenzialità.

Per ovviare a queste conseguenze, esistono strumenti compensativi e dispensativi che si ritiene opportuno possano essere utilizzati dalle scuole in questi casi.

Tra gli strumenti compensativi essenziali vengono indicati:

-    Tabella dei mesi, tabella dell’alfabeto, e dei vari caratteri.

-         Tavola pitagorica.

-         Tabella delle misure, tabella delle formule geometriche.

-         Calcolatrice.

-         Registratore.

-         Computer con programmi di video-scrittura con correttore ortografico e sintesi vocale.

Per gli strumenti dispensativi, valutando l’entità e il profilo della difficoltà, in ogni singolo caso, si ritiene essenziale tener conto dei seguenti punti:

-         Dispensa dalla lettura ad alta voce, scrittura veloce sotto dettatura, uso del vocabolario, studio mnemonico delle tabelline.

-         Dispensa, ove necessario, dallo studio della lingua straniera in forma scritta.

-         Programmazione di tempi più lunghi per prove scritte e per lo studio a casa.

-         Organizzazione di interrogazioni programmate.

-         Valutazione delle prove scritte e orali con modalità che tengano conto del contenuto e non della forma.

Ulteriori strumenti possono essere utilizzati durante il percorso scolastico, in base alle fasi di sviluppo dello studente ed ai risultati acquisiti.

Sulla base di quanto precede si ritiene auspicabile che le SS.LL. pongano in essere iniziative di formazione al fine di offrire risposte positive al diritto allo studio e all’apprendimento dei dislessici, nel rispetto dell’autonomia scolastica.

Si ringraziano le SS.LL. per la consueta collaborazione.

Il Direttore Generale
M. Moioli

Scrivi commento

Commenti: 14
  • #1

    Federica (mercoledì, 31 marzo 2010 18:59)

    Mi chiedo... cos'è un blog?
    Uno spazio per confrontarsi e condividere idee o per trovare note ministeriali?
    Bhò, chi ci capisce è bravo.

  • #2

    Terrell Felipe (giovedì, 02 febbraio 2017 16:19)


    It's amazing to go to see this website and reading the views of all colleagues about this article, while I am also eager of getting familiarity.

  • #3

    Treena Barrio (venerdì, 03 febbraio 2017 12:48)


    Hi there Dear, are you genuinely visiting this website daily, if so then you will definitely obtain pleasant experience.

  • #4

    Carli Surber (sabato, 04 febbraio 2017 17:07)


    Wow that was strange. I just wrote an very long comment but after I clicked submit my comment didn't show up. Grrrr... well I'm not writing all that over again. Anyways, just wanted to say excellent blog!

  • #5

    Brandi Kellog (sabato, 04 febbraio 2017 21:17)


    Thanks for any other informative site. The place else may I get that kind of information written in such an ideal way? I have a venture that I am just now operating on, and I've been at the glance out for such info.

  • #6

    Emelina Willmore (domenica, 05 febbraio 2017 02:56)


    Hello There. I found your blog using msn. This is a really well written article. I'll be sure to bookmark it and come back to read more of your useful info. Thanks for the post. I'll certainly comeback.

  • #7

    Johnathan Maggio (lunedì, 06 febbraio 2017 03:17)


    Undeniably believe that which you stated. Your favorite justification seemed to be on the internet the easiest thing to be aware of. I say to you, I definitely get irked while people consider worries that they plainly don't know about. You managed to hit the nail upon the top and also defined out the whole thing without having side-effects , people could take a signal. Will likely be back to get more. Thanks

  • #8

    Mia Chabolla (lunedì, 06 febbraio 2017 06:27)


    I'm gone to inform my little brother, that he should also go to see this web site on regular basis to obtain updated from latest news update.

  • #9

    Devorah Oates (lunedì, 06 febbraio 2017 08:31)


    I am extremely impressed with your writing skills as well as with the layout on your blog. Is this a paid theme or did you modify it yourself? Either way keep up the nice quality writing, it's rare to see a great blog like this one nowadays.

  • #10

    Loyd Timm (lunedì, 06 febbraio 2017 08:43)


    Hey I know this is off topic but I was wondering if you knew of any widgets I could add to my blog that automatically tweet my newest twitter updates. I've been looking for a plug-in like this for quite some time and was hoping maybe you would have some experience with something like this. Please let me know if you run into anything. I truly enjoy reading your blog and I look forward to your new updates.

  • #11

    Katharine Jeanbaptiste (lunedì, 06 febbraio 2017 19:22)


    I like the valuable info you provide in your articles. I'll bookmark your weblog and check again here frequently. I'm quite sure I'll learn plenty of new stuff right here! Best of luck for the next!

  • #12

    Willette Lemaster (giovedì, 09 febbraio 2017 04:55)


    I'm gone to convey my little brother, that he should also pay a quick visit this web site on regular basis to obtain updated from most recent information.

  • #13

    Luisa Benning (giovedì, 09 febbraio 2017 05:51)


    I do not even know how I ended up here, but I thought this post was good. I do not know who you are but definitely you are going to a famous blogger if you are not already ;) Cheers!

  • #14

    Hiram Gorgone (venerdì, 10 febbraio 2017 01:51)


    It is appropriate time to make a few plans for the longer term and it's time to be happy. I have learn this submit and if I may I desire to counsel you some attention-grabbing things or tips. Perhaps you can write next articles relating to this article. I desire to read more things approximately it!